Search

COME E’ NATA L’ISPIRAZIONE PER LA PRIMA COLLEZIONE ROCKYOURMIND

Abbiamo sempre ammirato fin da bambine chi riusciva a creare, dare vita a musica, arte, scrittura, a qualcosa che proveniva esclusivamente dalla sua mente. E spesso ci siamo chieste: quando si può capire qual è il momento giusto per avere le migliori idee? Ci sono dei processi per trovare l’ispirazione giusta?

Oggi abbiamo una precisa opinione su questo, e vorremmo condividerla con voi…

…Posto che per ciascuna disciplina che implica l’utilizzo della nostra personale creatività (disegno, scrittura, composizione in musica, ecc.) ci sono dei particolari dettami da rispettare, per tutto il resto secondo noi la cosiddetta ispirazione non la si può “comandare”.

Non so se ci sia una regola o meno, sicuramente ognuno di noi ha il suo particolare metodo, noi  quando abbiamo avuti dei “lampi di genio” (per così dire…=D) siamo sempre state “folgorate” da qualcosa: da un’intuizione, da un’idea, dalla visione di un oggetto indosso a qualcuno, da dei particolari colori combinati insieme…o ancora da un fiore, da una forma, da un’opera d’arte…

Io personalmente non mi sono mai messa a tavolino a cercare l’ispirazione per disegnare le nostre creazioni, e per quanto riguarda scrivere un blog, non ho mai “studiato” come impostare gli articoli che scrivo. Quando ho qualcosa da raccontare e sento di avere l’ispirazione, accendo il pc e scrivo. Il resto viene da sé.

Idem per quando riguarda i disegni delle creazioni ROCKYOURMIND.

Sin da quando abbiamo deciso con Federica di iniziare a buttar giù disegni e schizzi vari – e in testa avevamo già le forme embrionali di alcuni pezzi della collezione – devo dirvi che le migliori intuizioni sono arrivate mentre ero per strada tra la gente, durante una vacanza, ad un corso di formazione, in un museo…

….Sì, esatto, anche in un museo! Vi racconto questa: quando ho disegnato i pendenti della Linear Line, “Big Triangle” e “Double Triangle”, sono stata ispirata da Frida Kahlo. Sì, proprio da Lei.

 

 

Premetto che sono un’amante della sua pittura, adoro il suo personaggio e quello che simboleggia per noi donne e non solo, ho letto varie biografie, visto film tratti dalla sua vita e addirittura visitato la sua “Casa Azul” a Città del Messico!

Comunque dicevo… un anno e mezzo fa ero a Genova a Palazzo Ducale per vedere una mostra dedicata a Frida e a Diego Rivera. Erano esposte molte sue opere e non ricordo di quale quadro si trattasse ma vidi un bozzetto disegnato a carboncino, dove lei indossava dei pendenti geometrici… Nel bozzetto che vidi lei indossava delle collane che sinceramente non ricordo neanche come fossero fatte, sicuramente di forma spigolosa ed irregolare, comunque mi diedero l’ispirazione per disegnare quelli che poi sarebbero diventati i pendenti che fanno parte dell’attuale collezione.

In quel periodo era appena nato il concetto del brand ed il mio cervello partoriva idee nei momenti più impensati, ma mai avrei pensato di “vedere” all’improvviso nella sala di un museo in tutta la loro semplicità quelli che poi sarebbero diventati i nostri pendenti!

Con questo piccolo aneddoto vogliamo dirvi che le migliori idee a volte sono quelle che ci colgono all’improvviso, magari quando abbiamo smesso di cercarle, perché si sa, il cervello non dorme mai.

“Lui” sa, che se vogliamo cercare il modo per scrivere in maniera brillante a proposito di un certo argomento, ideare e disegnare un oggetto particolare, questo non avverrà mai quando siamo NOI a deciderlo, quando lo programmiamo… possiamo programmare tutto il resto, ma non potremo mai pianificare quelle che saranno le migliori intuizioni, i nostri lampi creativi… Questi arriveranno proprio quando ci saremo distratte e staremo pensando o facendo altro…
…E tutto dopo filerà liscio, come deve andare.

 

 

Raccontateci sotto scrivendo nei commenti le vostre esperienze in merito!

Alla prossima…

…STAY TUNED!

 

With Love,

G. & F.

Leave
a comment